Docente: Prof. Michela Scolari (Columbia University in the City of New York)

 

Testo consigliato: Adam Liepzig "Inside tracks", ordinabile su Amazon.

1. Descrizione

Scrivere una sceneggiatura richiede una specifica architettura, che va al di là del talento creativo. Gli studenti entrano in classe con un'idea per un film; un'idea basata su una passione, un fatto pensato, desiderato o realmente accaduto, un ricordo, un fatto di cronaca, un'avventura romanzesca o qualunque cosa che li ispiri profondamente. L'idea – condivisa e discussa in classe – segna l'inizio di un percorso creativo, stilistico, ‘strutturale’ che condurrà ogni studente al completamento di una sceneggiatura professionale, che può essere prodotta e spesa nel mercato.

 

2. Struttura

Il Corso di Scrittura per il Cinema si articola in tre parti:

• Attraverso lezioni, letture, discussioni, prove di scrittura, gli studenti esplorano, comprendono e prendono familiarità con la struttura e i contenuti delle sceneggiature. Gli studenti trasformano l’idea in un soggetto;
• Attraverso la visione di sequenze filmiche che hanno segnato la storia del cinema mondiale e il successo dei maggiori sceneggiatori contemporanei, attraverso letture specifiche, discussioni e prove di scrittura in gruppi, gli studenti acquisiscono familiarità con il senso della struttura in tre atti – il ‘format’ -, con lo stile della scrittura per immagini (ambientazioni, scene, sequenze, personaggi, dialoghi, suoni e rumori), e iniziano lo sviluppo del soggetto, che diviene un Trattamento.
• Attraverso la condivisione del proprio lavoro, la lettura e l’approfondimento di specifici requisiti legati al genere prescelto da ogni studente (ex: azione, commedia, commedia romantica, horror, fantasy, thriller, adattamento etc.), il trattamento viene ulteriormente sviluppato, fino a diventare una sceneggiatura completa.

 

3. Programma

1) 
• Introduzione al corso e analisi del programma
• Gli obiettivi dello sceneggiatore
• Come scegliere una buona idea per una sceneggiatura

In Classe: Analizzare titoli, tag-line, log-line e trame di film di successo e scrivere TRE idee per il vostro script.


2)
• Creare i personaggi: chi e’ il protagonista? E l’antagonista? Chi sono I personaggi di supporto e perché sono fondamentali?
• Che cosa sono gli ‘archi’ dei vostri personaggi e perché è importante compierli?

In Classe: Usando le idee già sviluppate, individuate i vostri personaggi e scrivete la loro storia.


3) 
• L’architettura del cinema: come si struttura uno script, sulla base dei vostri personaggi e delle vostre storie: I 3 ATTI della Sceneggiatura.
Come si lavora/scrive in gruppo

In Classe: Brain-storming e lavoro a coppie: fate ‘vivere’ I vostri personaggi e le vostre storie; confrontatele con quelle dei vostri colleghi. Scrivete la Synopsis: in breve, la trama principale del vostro film.


4)
• La Struttura dello script in dettaglio: il BREAK- DOWN
• Come creare il ‘3 ACTS out-line’ e a che cosa serve
• Il PRIMO ATTO: contenuti, trama, lunghezza, minutaggio

In Classe: workshop a gruppi: leggere, analizzare, approfondire, cambiare la vostra synopsis in base ai feedbacks dei colleghi. Trasformare la synopsis in un trattamento breve (3/4 pagine). Discutere e iniziare il BREAK-DOWN del PRIMO ATTO.

5) 
• La struttura dello script: il SECONDO ATTO
• Dentro alla storia: come si sviluppa, drammatizza, elabora il secondo e più importante atto del film, come si guidano i personaggi dentro i loro conflitti: quali sono gli ostacoli da affrontare e quanti? Perche’? Come si decide il punto di ritorno (o non ritorno) del nostro protagonista?

In Classe: Condivisione e riflessione sul PRIMO ATTO; Inizio sviluppo e scrittura del SECONDO ATTO

6) 
• La struttura dello script: il TERZO ATTO
• Verso la fine: quali son ogli eventi che conducono l’eroe (o l’anti-eroe) a compiere la sua storia, nel bene o nel male?

In Classe: condivisione e riflessione del Secondo Atto. Inizio sviluppo e scrittura del terzo atto.

NOTA: LO SVILUPPO SOMMARIO DEI TRE ATTI, CORRISPONDE ALLA PRIMA BOZZA DI TRATTAMENTO LUNGO

7) 
• ESAME DI META’ CORSO: CONSEGNARE IL TRATTAMENTO REVISIONATO E CORRETTO (da 20 a 30 pagine) E FARE LA PRESENTAZIONE ORALE (PITCH)
Compito fondamentale di ogni sceneggiatore è saper presentare, argomentare il proprio scritto in maniera precisa, convincente e professionale in CINQUE MINUTI. Questo è il tempo che ogni produttore vi darà per convincerlo che la vostra storia merita di essere prodotta. Ogni studente consegnerà il proprio trattamento in formato professionale, correttamente impaginato e rilegato e lo presenterà alla classe. Ogni studente dovrà essere in grado di rispondere alle domande dei propri colleghi rispetto alle sue scelte, al valore della storia, e alla produttibilita’ della stessa.

8) 
• Revisione del Trattamento.
Come possiamo sapere se funziona davvero?

In Classe: Condivisione e riflessione sulla bozza finale del trattamento di ciascuno. Fare correzioni come suggerito dal docente e dai colleghi.


9) 
• I dialoghi: quanti e quali? Come? Lunghezza e formato.

In Classe: workshop a coppie. Condividete con il collega i contenuti del primo atto del vostro trattamento. Iniziate a ipotizzare e scrivere i dialoghi tra i vostri personaggi e ‘interpretateli’ a voce alta con il collega. A casa, completate lo sviluppo dei dialoghi del primo atto.


10)
• Scrivere dialoghi FUORI CAMPO (Voice Off e Voice Over): quando si usano, come, perche’? Esempi di film in cui il VO e’ usato perfettamente.

In Classe: workshop a coppie. Condividete con il collega i dialoghi come sviluppati nel primo atto. Aggiungete – se necessario – le voci fuori campo. Iniziate i dialoghi del Secondo Atto.


11) 
• Scrivere dialoghi o usare il silenzio? L’importanza dei silenzi, dei non detti, della musica, della ‘vista’
• Come si ‘costruisce’ la suspence?

In Classe: workshop a coppie. Condividete con il collega dialoghi, descrizioni e voci fuori campo. Correggete, modificate e aggiungete azioni e descrizioni laddove i dialoghi risultino non funzionali. Iniziate a scrivere i dialoghi del TERZO ATTO e completatelo a casa. La prima bozza della vostra sceneggiatura e’ quasi pronta!

12) 
• Scrivere significa RISCRIVERE
• La prima bozza rappresenta solo un punto d’inizio: cancellare, tagliare, aggiungere, riscrivere, migliorare sono le attività quotidiane di ogni sceneggiatore: come si interviene sulla sceneggiatura? Come si scelgono le scene che funzionano? Come si rallenta o si velocizza l’azione? Come si rende più drammatico o più comico un dialogo? Come si rendono VISIBILI e CREDIBILI i personaggi?

In Classe: Condividere scene e punti critici con la classe. Lavorare in gruppo affinché ogni scena possa essere migliorata e tessere la giusta trama.
Iniziare il lavoro di correzione che deve essere completato a casa: LA VOSTRA SCENEGGIATURA E’ PRONTA!


13) 
• INCONTRO/CONFRONTO LO SCENEGGIATORE/REGISTA DI HOLLYWOOD, JOHN CHARLES JOPSON.
• J. JOPSON e il ‘business’ della scrittura: come si riconosce un buon script per il mercato internazionale? Come si trova un agente in America? Come si sceglie il giusto Produttore? Come si registra e si protegge il nostro lavoro intellettuale? Come si trasforma il mestiere della scrittura in un business di successo?

In Classe: Condividete con John le trame dei vostri script e/o leggete delle scene particolari su cui volete il suo parere. Correggete e lavorate con John. Una volta ultimata la correzione, chiedete a John i segreti del successo nel sistema internazionale di scrittura.
Usate il lavoro con John per ottimizzare la vostra sceneggiatura a casa.


14) 
ESAME FINALE
Stampate e rilegate in modo professionale la vostra sceneggiatura. Consegnatela unitamente al resto del “Package” di presentazione come elaborato durante il semestre: TITOLO, TAG-LINE, LOG-LINE, SYNOPSIS, TRATTAMENTO e SCENEGGIATURA. Ogni stupente ha 15 MINUTI di tempo per presentare il pacchetto, le possibilità produttive e di mercato, la trama del film. Altri 10 minuti saranno dedicati alle domande dei colleghi e del Docente.

15) 
Discutiamo i vostri risultati in classe! Non si tratta solo di un voto, ma di capire insieme il futuro del vostro scritto: quale agenzia, quale produzione, quale Festival e quale mercato è  il più adatto per promuovere e realizzare il vostro lavoro? I vostri risultati consistono in questo: nel percorso da intraprendere adesso che siete SCENEGGIATORI: CONGRATULAZIONI!

 

 

 

 

News


  • 1
  • 2
  • 3
Prev Next
Iscrizioni Aperte

Iscrizioni Aperte

22-05-2017

Diventa professionista nel mondo del cinema e dell'audiovisivo! 

Tema per le Borse di Studio!

Tema per le Borse di Studio!

18-05-2017

Accademia Cinema Toscana è lieta di comunicare il Tema per le Borse di Studio dell'a.a. 2017-2018!

Open Day Settembre 2017

Open Day Settembre 2017

11-05-2017

Vieni all'Open Day di Accademia Cinema Toscana sabato 30 settembre 2017 per scoprire la tua professione nel cinema e nell'audiovisivo!

VUOI PIU' INFORMAZIONI? SCOPRI I NOSTRI CORSI

Presentazione

L'Accademia di Cinema Toscana è una struttura professionalizzante, unica in Italia per modello formativo, inserita in un contesto giovane, dinamico, universitario, all'interno del centro storico medioevale della città di Lucca.

Map


Contact info

Accademia Cinema Toscana

 Via Elisa, 63 - 55100 Lucca

 info@accademiacinematoscana.it

 P: +39 0583 429169

  
 

Continuando a consultare il nostro sito, acconsenti all'utilizzo dei nostri cookie. info